15 aprile 2017

Intervista Angel Martyr

Intervista esclusiva ai toscani Angel Maryr, band heavy metal che hanno da poco pubblicato il loro primo album "Black Book - Chapter 1"





-Salve ragazzi, questa è per me la mia prima intervista in assoluto, quindi sentitevi onorati ( si fa per ridere)



AM: Ciao a tutti, ti ringraziamo per questa intervista, siamo felici di essere il primo gruppo!!



- come nasce il progetto "Angel Martyr?



AM :Questo è un progetto che vede la sua nascita nello scioglimento dei Wraith's sing e nell'entrata nella line up degli Etrusgrave di Tiziano, che parallelamente già gettava le basi per formare un gruppo più diretto e d'impatto. 
Gli Angel Martyr come li vedi adesso nascono nel 2012 con l'entrata di Francesco Taddei (ex Etrusgrave) alla batteria e Dario Rosteni al basso. L’idea nasce da Tiziano Sbaragli (Etrusgrave) che aveva bisogno di dare completo sfogo alla sua creatività sia con la voce che con la chitarra.


- Tiziano; Etrusgrave e Angel Martyr, due band e due realtà ben diverse, avere diverse band comporta anche molte più responsabilità, per quei musicisti che vorrebbero avere più di un progetto contemporaneamente, da veterano che consiglio potresti dare?


T: Non è una cosa semplicissima, innanzitutto dobbiamo essere molto versatili sia musicalmente che come personalità. Questo per non creare screzi, gelosie o invidie tra le due band, visto che il primo obiettivo è il divertimento e per evitare di avere due band fotocopia l'una dell'altra. Dopo questo, dobbiamo avere una buona memoria, per non far coincidere gli impegni presi con le band. Infine è necessario stabilire degli obiettivi da raggiungere per entrambe le formazioni.



- Tornando all'album, parlateci di " Black Book - Chapter 1", da una vaga idea di essere un concept album, ovvero l'inizio di una"saga"" con un filo conduttore narrativo.


AM: Non possiamo parlare di un vero e proprio concept poiché non si tratta di una storia unica. I racconti che si susseguono nel disco sono i più disparati: si parte dalla follia (oppure no???) di una ragazza che vede fantasmi (They... Among Us), a guerre apocalittiche (On the Divine Battlefield), a storie piratesche (Pirate Song) …insomma c'è un po' di tutto.
L'idea del libro e del capitolo 1, sta a sottolineare che questo è il nostro primo vero lavoro.


- Da appassionato del genere non posso che complimentarvi per il vostro heavy metal molto genuino e classico, rimembra molto le care sonorità ottantiane, a quali band vi ispirate maggiormente?


Noi non possiamo che ringraziare dei complimenti!!! I nostri gusti musicali, per quanto abbastanza diversi, confluiscono tutti nell'heavy metal classico. Per citarne alcuni parliamo di: Judas Priest, Iron Maiden, Saxon, Accept, Running Wild, Omen, Manilla Road, Motorhead (ecc...). Di base c'è che facciamo sempre quello che ci viene e che ci piace, non vogliamo essere delle copie di altri gruppi.


- In sede Live è sempre un piacere vedervi, ci mettete una passione come poche band riescono a trasmettere, invece cosa provate a suonare a fianco di band del calibro dei britannici Tyger Of Pan Tang? Loro hanno fatto parte di un epoca affascinante e indimenticabile come quella della mitica e leggendaria NWOBHM


AM- Ovviamente per noi suonare con artisti importanti è una grande soddisfazione. Questo di traduce in una leggera tensione prima dei live che ogni volta cerchiamo di trasformare in
energia sul palco. Alla fine dello show incontrare artisti come Blaze Bayley, Tann (Ironsword), Bud (Ancillotti) o Tyger Rob (Tygers of Pan Tang) e in generale tutte le persone che ci vengono a sentire che si complimentano con te per il live ti fa sentire davvero al top!


- un saluto ai nostri lettori?


Salutiamo tutti i lettori di heavy rock n blog e speriamo di vedervi presto sotto il palco o al bancone a bere una birra tutti insieme. Grazie mille per l’intervista!

FOREVER IN THE NAME OF HEAVY METAL!

ANGEL MARTYR
Tiziano "Hammerhead" Sbaragli: voice & guitar
Dario "Destroyer Rostix" Rosteni: bass
Francesco Taddei: drums

Intervista a cura di:
Michele Puma Palamidessi

Nessun commento:

Posta un commento