11 gennaio 2013

Emerald Sword Saga (algalord Chronicles)

Direttamente dalla scena metal del 1997 che culminò nel 2002 con l'ultimo atto
vi propongo una chicca sulla emerald sword saga, la storia fantasy creata dal virtuoso Luca Turilli per i suoi Rhapsody (quelli veri,senza quella terribile "of fire" finale)
si ripercorre album dopo album l'emerald sword  saga, ovvero la storia che c'è dietro a questi grandissimi album.


l'inizio

Prologo Questo è ciò che il saggio Aresius di Elgard riporta:

Caos, fuoco e sangue… fiumi di sangue! Questo è ciò che ha segnato secoli fa il momento più buio di Algalord, nell’istante in cui le forze dell’alleanza e quelle del Re Nero si sono scontrate. Nel nome di Kron, il crudele dio della guerra, egli ha attraversato le montagne scure con l’intento di conquistare Algalord, città delle Lande Incantate, antico scrigno del segreto noto con il nome di ‘Emerald Sword’. Essa è la spada, la più potente delle armi, simbolo di potenza e pace, unica detentrice del destino della guerre fra bene e male. In quel drammatico momento, gli abitanti delle terre decisero di allearsi sotto il comando di quattro re, nella più grande offensiva che io, mago di Elgard, abbia a memoria. Algalord, Irengard, Elgard e Ancelot: questi i nomi delle terre, e Harold ‘The Brave’, il supremo comandante. E ciò portò infine alla vittoria, il ritorno della luce sull’oscurità degli abissi... Ma ora, dopo un lungo tempo di pace e prosperità, l’incubo è tornato, più potente di prima! Algalord è nuovamente sotto la sua ombra, le terre delle regioni a nord si macchiano del sangue degli innocenti, i cieli sono percorsi da urla di dolore. Dall’antico studio, vecchie pergamene mi guardano sopite dagli scaffali polverosi. Ed è in una di esse, che ho trovato la risposta!La profezia è chiara: solamente un Guerriero del Ghiaccio e dal cuore puro potrà aprire con le tre Chiavi della Saggezza le Porte d’Avorio, entrando così in possesso della Emerald Sword. Guerrieri ancestrali sono posti a sua difesa, ma essa è l’unica che permetterà un’epica crociata per la salvezza delle Lande Incantate.In molti hanno cercato le leggendarie Porte d’Avorio, ma nessuno è mai tornato vivo. Ora è il tuo turno, impavido guerriero. Ma ricorda: per trovare le tre chiavi, il tuo cuore deve essere puro come il ghiaccio, o la Emerald Sword diventerà nuovamente introvabile. Vai ora, la strada è lunga e il tempo poco. Vai e combatti per il trionfo della pace e dell’amore! 



Legendary Tales                                                                                                               

Lasciandosi dietro di sé le terre di Algalord, il Guerriero dal cuore puro si avvia verso la sua missione. Un canto lo accompagna, il canto sacro, inno di maledizione al Re delle Tenebre e in gloria della luce. Supera il bosco degli elfi, monti e colline; incita i suoi fratelli affinché si uniscano verso la minaccia comune, mentre si avvicina alla città di Ancelot. Nel frattempo l’inverno arriva, e così come plasma la sua terra, cambia anche il suo cuore: la leggenda già lo annunciava, solo il freddo avrebbe ghiacciato la sua parte malvagia e gli avrebbe permesso di conservare un cuore puro e ampio. Giunge infine alla foresta degli antichi alberi: è da loro che apprende ciò che è stato nel passato. Gli narrano dell’Oscuro, dei segreti di quella foresta e della cavalcata degli unicorni.Ma nel frattempo la principessa Airin di Ancelot viene catturata dalle forze del male e portata ad Hargor, dimora di Akron, Re delle Tenebre. Il Guerriero, giunto infine ad Ancelot, pensa però di aver trovato il corpo della principessa e, credendola morta, è disperato.Consapevole della sua missione, alla fine decide di ripartire, e durante il viaggio incontra le milizie del principe Arwald sfuggite dalla tragedia di Ancelot. Con il loro aiuto raggiunge la cittadina di Elnor, dove inizia la sua ricerca delle tre Chiavi della Saggezza che gli apriranno la via per la Emerald Sword.Raggiunto un vecchio maniero, si sistema per la notte assieme a menestrelli e giullari. E il canto di antiche battaglie, si alza dall’accampamento. Di combattimenti epici e cruenti, altri racconti di guerre infinite per difendere la sacra luce. Il fuoco entra nella sua mente, il sangue degli innocenti è davanti ai suoi occhi. Un altro racconto di guerre infinite… 



Symphony of Enchanted Lands                                                                                  

Superate le sue paure più profonde, il Guerriero è ora venuto in possesso della prima Chiave. Per impossessarsi della seconda, dovrà sconfiggere Tharos, il drago suo custode, sottomesso da una potente magia. Dopo un’estenuante lotta, il Guerriero del Ghiaccio riesce a prevalere e a colpire a morte la bestia, ma questi non muore, bensì viene liberato dalla magia. Debitore verso il Guerriero che l’ha liberato, Tharos diviene suo alleato.Preso su di sé il guerriero, il drago si spinge fino ad una distante valle, dove è presente l’altare di Ikaren. Qui, in una cava segreta, trova la terza Chiave. Vicino all’altare c’è inoltre un passaggio segreto, che porta il guerriero in una maestosa sala in cui incontra l’anziano mago Aresius, uno dei guardiani delle Porte d’Avorio, in attesa del prescelto.Il Guerriero del Ghiaccio entra assieme a Tharos nel mondo oltre le Porte, e i due si ritrovano in una splendida valle. Proseguendo finiscono in un deserto, e qui una serie di fantasmi e non morti li attaccano. Ma Tharos viene in soccorso del guerriero, e volando si allontanano da quell’inferno. Continuano a volare, fino a quando Tharos non mostra al Guerriero la Fortezza dell’Abisso, dove si dice sia custodita la Emerald Sword.Ma superando la fortezza, alcuni demoni appaiono, rendendo la situazione complicata. Tharos lascia dunque il Guerriero sulla torre più alta, per combattere con i demoni, e il Guerriero nel frattempo scende attraverso una botola e si ritrova nella sala in cui è custodita la Emerald Sword. Ma appena presa la spada, appare il guardiano della stessa, pronto ad ucciderlo. Nuovamente Tharos corre in suo aiuto: lanciatosi sul guardiano, dà al Guerriero il tempo di riprendersi e di ferire a morte il mostro.Velocemente trovano l’uscita e volano via verso il portale che li ricondurrà al loro mondo. Superate le Porte d’Avorio, il Guerriero scoprirà però che Tharos è mortalmente ferito, e il drago lo abbandonerà poco dopo. Ancora più motivato nella sua impresa, il Guerriero si avvia per la sua strada.   



        
                            

Dawn of Victory                                

Con la Emerald Sword in pugno, il Guerriero libera dall’assedio Ancelot, obbligando le truppe del malvagio Dargor a ritirarsi verso Hargor. Nel frattempo il Guerriero scopre da Arwald che la principessa Airin e gli altri prigionieri sono ancora vivi.Mentre stanno pianificando la loro liberazione, il Guerriero riceve però da Akron un messaggio nel quale viene detto che se non gli consegnerà la spada, ucciderà tutti i prigionieri. Il Guerriero del Ghiaccio e Arwald non hanno scelta e acconsentono ad incontrare Akron in Hargor. Akron però non mantiene i patti e, prima che i due raggiungano Hargor, giustizia i prigionieri, quindi imprigiona il Guerriero e Arwald. La principessa Airin non è stata ancora giustiziata, ma l’Oscuro Signore ha in mente una fine ben peggiore per lei.La principessa viene infatti brutalmente stuprata dai demoni davanti ad Akron, Arwald e il Guerriero. Dargor, presente alla scena, cerca di convincere Akron a non continuare, ma l’Oscuro Signore non l’ascolta e Airin viene calata in una fossa piena di acido. Arwald verrà giustiziato allo stesso modo, dopo essere stato torturato, e Dargor, non potendo sopportare ancora quella vista, si ritira.Nell’ultimo istante di vita, Arwald riesce però a scagliare dell’acido nella direzione del Guerriero del Ghiaccio e, per mano degli dei, le sue catene vengono colpite e si sciolgono. Il Guerriero scappa nell’Aigor, un fiume sotterraneo, attraverso cui si porta in salvo.Si incammina quindi verso la cittadina di Algalord per raccontare della sua tragedia. Akron ora possiede la Emerald Sword, e niente sembra poterlo fermare…



Power of the Dragonflame


Dopo essere giunto ad Algalord, il Guerriero del Ghiaccio fa tappa nella città di Elgard. Qui incontra l’anziano Aresius, il quale lo guarisce e gli dà conforto. Nonostante le perdite, il Guerriero viene comunque accolto come un eroe, e nuovamente si reca ad Algalord per incontrare il re sopravvissuto, deciso ad affrontare l’Oscuro Signore. Insieme organizzano un enorme esercito per fermare le forze di Akron e della Regina degli Orizzonti Oscuri.Ma Akron, ora molto più potente grazie alla Emerald Sword, è invincibile, e in breve le sue forze circondano l’esercito del Guerriero. Dargor sfida quindi il Guerriero del Ghiaccio in un duello finale, ma il guerriero ha la meglio e riesce a far cadere e intrappolare Dargor. Il Guerriero lo aiuta quindi ad uscire, ma Dargor, credendo che il Guerriero sia colpevole dell’uccisione della sua famiglia, lo attacca nuovamente con la sua spada. Il Guerriero, non aspettandosi questo da Dargor, viene colpito e cade. Akron è ora pronto a dichiarare la vittoria totale, ad occupare Algalord e a ridurla in macerie.Il Guerriero del Ghiaccio viene nel frattempo torturato, e questa volta Dargor rimane a guardare. Ma durante la tortura, Dargor capisce che quello che gli aveva raccontato l’Oscuro Signore riguardo alla sua famiglia non era vero, e si rivolta quindi verso di lui. Dopo aver ucciso la Regina degli Orizzonti Oscuri, invoca il potere dei gargoyles, mitiche creature in pietra, per uccidere Akron. Ma l’Oscuro Signore comanda ad un suo demone di difenderlo, e Dargor verrà ferito alla spalla.Ma Gaia, madre di Dargor e dea della terra, dà al figlio le ultime forze per colpire Akron e farlo cadere sulla piattaforma in cui si trova anche il Guerriero, pronto per essere calato nella palude di Acheros e divorato dai serpenti d’acqua. Il Guerriero urla quindi a Dargor di calare velocemente la piattaforma, in modo che Akron muoia. Nel frattempo riesce ad estrarre la Emerald Sword dal fianco dell’Oscuro Signore e a contrastarlo, facendolo cadere nella palude e facendolo divorare dai serpenti. Quindi, aiutato da Dargor a scendere dalla piattaforma, i due si dirigono verso Algalord. Dargor guida personalmente le forze alla vittoria, con l’aiuto dei gargoyle che aveva convocato. Con questi riescono a sconfiggere i demoni e, ritornati alle porte dell’inferno, i gargoyle vi rimangono di guardia. Algalord verrà quindi ricostruita e i gargoyle diventeranno il nuovo simbolo della città. Quanto a Dargor, egli scomparirà dalle Lande Incantate, e non sarà mai più visto. 





Nessun commento:

Posta un commento